Come fare manutenzione di una chitarra acustica correttamente

Le chitarre sono in grado di sopportare un’usura notevole, ma sono comunque strumenti incredibilmente delicati. Per evitare problemi di manutenzione che potrebbero rivelarsi incredibilmente costosi, assicuratevi di acquistare la chitarra da un rivenditore di chitarre o da un musicista affidabile.

Inoltre, prima di procedere all’acquisto definitivo, assicuratevi di suonare un po’ la chitarra per verificare che funzioni correttamente e che suoni bene prima di procedere all’acquisto e portarla a casa.

Una volta portata a casa la chitarra, mantenere il dolce suono originale attraverso una corretta manutenzione della chitarra acustica

Molti chitarristi principianti non si rendono conto di quanto possano essere volubili le chitarre, soprattutto se non tengono conto del fatto che le condizioni atmosferiche possono influenzare la chitarra e che sono soggette a cadute.

acoustic guitar

Alcuni consigli sul perché mantenere la chitarra in buona manutenzione

Alcuni chitarristi investono migliaia di dollari nell’attrezzatura, pensando che l’attrezzatura sia l’unica cosa di cui devono preoccuparsi. Che cosa succede quando è il momento di suonare un concerto e l’action è troppo bassa o si sente un ronzio dallo strumento?

Le chitarre traggono grande beneficio da una cura adeguata da parte del loro proprietario, ma a volte possono richiedere un po’ di attenzione in più da parte di un tecnico della chitarra o di un liutaio, poiché molti problemi che una chitarra può presentare sono troppo complessi perché il musicista medio possa risolverli da solo senza rovinare il proprio strumento.

Alcuni “Dos” e “Don’t” per riparare la chitarra

Se state leggendo questo articolo per imparare a risolvere un problema esistente con la vostra chitarra acustica, è meglio che vi rivolgiate al vostro negozio di chitarre locale o che troviate un liutaio per riparare la vostra chitarra. Molti musicisti inesperti tentano di riparare un piccolo problema sulla chitarra, finendo poi per danneggiare ulteriormente lo strumento, con conseguenti costi maggiori nel lungo periodo!

Non mettetevi in questa situazione e portate il vostro strumento da un professionista che saprà come ripararlo.

Il piccolo problema che avete ora con la vostra chitarra potrebbe costarvi solo 50 dollari, ma se cercate di risolverlo da soli, potreste danneggiare ulteriormente la vostra chitarra, trasformando il problema di 50 dollari in un problema di 500 dollari!

Si può persino danneggiare la chitarra a tal punto che nemmeno un liutaio professionista sarebbe in grado di salvarla, il che significa che dovrete acquistare una chitarra nuova di zecca: sì, le chitarre sono così delicate. Anche se sembrano grandi, squadrate e robuste, ci sono pezzi della chitarra che sono delicati come il vetro e che si rompono se maneggiati male.

Se lavorate con un’azienda di piccole dimensioni, potrebbero anche dedicarvi del tempo per mostrarvi come avete causato il problema, come evitarlo di nuovo e come risolverlo se si ripresenta (di solito è così per i danni di piccola entità alla chitarra).

Avrete un professionista che vi guiderà durante tutta l’esperienza, il che significa che la vostra chitarra è in buone mani.

Tuttavia, ci sono diverse cose che voi, in quanto possessori di chitarra, potete fare per evitare che la vostra chitarra si danneggi, contribuendo così a garantire che la qualità del suono e l’aspetto estetico che ricevete ora dal vostro strumento siano gli stessi per gli anni a venire!

Come conservare le corde della chitarra

A lungo andare, le corde della chitarra sono uno degli acquisti più costosi che si fanno per la propria chitarra, perché sono qualcosa che si acquista più volte. Tuttavia, c’è un modo per risparmiare a lungo termine se si impara a conservare le corde della chitarra.

1. Lavatevi prima le mani.

Prima di suonare lo strumento, è bene lavarsi le mani. Molto dello sporco, del grasso e della sporcizia che si trovano sulle mani finiscono sulle corde della chitarra, quindi per mantenere le corde della chitarra in condizioni ottimali è necessario assicurarsi che le mani siano pulite da sporco e grasso prima di andare a suonare la chitarra.

Prima di suonare ci si può lavare le mani o usare un disinfettante per le mani, che elimina tutti i batteri presenti nelle mani e si libera di tutti gli oli presenti sulle mani che, a lungo andare, possono danneggiare le corde e lo strumento

2. Pulire le corde.

Pulite le corde dopo aver finito di suonare il vostro strumento. Anche se vi siete assicurati di avere le mani pulite prima di suonare la chitarra, le corde si sporcheranno comunque man mano che le suonate. Prendetevi il tempo di pulirle con un panno morbido e asciutto. A tale scopo, potete utilizzare un canovaccio; avvolgete delicatamente il panno intorno a una corda alla volta e muovetelo su e giù.

3. Utilizzare un detergente per corde.

Se volete davvero prendervi cura delle vostre corde, potete usare anche un detergente per corde. Se non vi siete presi cura delle vostre corde (pulendole spesso) o se si sono accumulate molte tracce di sporco e grasso, potete acquistare un detergente e un lubrificante per corde nel vostro negozio di musica.

POTREBBE INTERESSARTI  Le chitarre acustiche più costose mai vendute

I detergenti per corde non sono esattamente necessari, quindi se pulite le corde ogni volta che suonate la chitarra, non ne avrete bisogno. Non utilizzate mai i detergenti commerciali per tutti gli usi sulle corde della vostra chitarra! Se le corde sono molto rovinate e non si nota alcuna differenza nella pulizia delle corde, è meglio sostituirle.

Fender Guitar String Cleaner | Amazon

Pulitore di corde per chitarra Fender

Il pulitore per corde per chitarra fender speed slick prolunga la vita delle corde del vostro strumento. L’applicatore, semplice ed efficace, è facile da usare

Guadagniamo una commissione se cliccate su questo link e fate un acquisto senza alcun costo aggiuntivo per voi

21/08/2023 04:34 GMT

Fingerease Guitar String Lubricant | Amazon

Fingerease Lubrificante per corde di chitarra

La vostra performance dovrebbe essere l’unica cosa che fa bolle, non i vostri polpastrelli! Questo spray per corde consente di suonare la chitarra in modo molto più fluido, lasciando che le dita scivolino senza attrito lungo le corde.

Guadagniamo una commissione se cliccate su questo link e fate un acquisto senza alcun costo aggiuntivo per voi.

4. Cambiate regolarmente le corde.

Assicuratevi di cambiare regolarmente le corde, perché con il tempo si accumulano polvere e residui. La frequenza di sostituzione delle corde dipende dalla frequenza con cui si suona la chitarra. Indipendentemente dalla frequenza con cui si suonano le corde, è opportuno cambiarle almeno ogni due mesi.

Assicuratevi di non togliere tutte le corde in una volta sola, perché questo potrebbe far perdere la tensione alla chitarra per un certo periodo di tempo, con il risultato di un manico piegato che cambierà per sempre il suono della chitarra.

Invece di togliere tutte le corde in una volta sola, rimuovete e sostituite le due corde più basse e poi passate alla coppia successiva. Quando sostituite le corde, assicuratevi di pulire con cura i tasti e l’olio sulla tastiera.

Correlato: Come pulire correttamente la tastiera della chitarra

How to maintain acoustic guitar

Come pulire la chitarra acustica

1. Soffiare via la polvere con una bomboletta di aria compressa.

Per iniziare il processo di pulizia della chitarra, è necessario soffiare via la polvere con una bomboletta di aria compressa. È possibile acquistare una bomboletta di aria compressa in qualsiasi negozio di forniture per ufficio o da Walmart; queste bombolette sono vendute in genere per pulire le tastiere dei computer, ma possono essere utilizzate anche per pulire le corde e il corpo della chitarra, nonché la tastiera.

Prima di iniziare a pulire la chitarra con qualsiasi altra cosa, è necessario utilizzare l’aria compressa per eliminare le particelle di polvere presenti sulla superficie dello strumento. In questo modo si riduce al minimo il lavoro da svolgere per la manutenzione della chitarra con altri prodotti per la pulizia.

Falcon Dust Off Compressed Gas | Amazon

Gas compresso Falcon Dust Off

L’originale spolverino. 100% sicuro per l’ozono. Al gas compresso viene aggiunto un amaro per scoraggiare l’abuso di sostanze inalanti. Uno strumento di pulizia versatile.

Guadagniamo una commissione se cliccate su questo link e fate un acquisto senza alcun costo aggiuntivo per voi

21/08/2023 ore 20:49 GMT

2. Rimuovere la maggior parte delle sostanze chimiche e dello sporco con un panno.

Successivamente, è necessario utilizzare un panno inumidito con acqua calda per rimuovere la maggior parte delle sostanze chimiche e dello sporco accumulato sulla chitarra dopo l’ultima pulizia. È meglio evitare di usare qualsiasi tipo di detergente chimico sulla chitarra, perché le sostanze chimiche contenute possono danneggiare la finitura della chitarra.

Quando inumidite il panno con l’acqua, assicuratevi di strizzarlo bene prima di toccare lo strumento con il panno. Quando si passa il panno e lo si pulisce, è bene assicurarsi che non vi siano tracce di liquido sulla superficie della chitarra.

È anche una buona abitudine pulire la chitarra ogni volta che si finisce di suonare. Tenete un panno in microfibra o uno shammy nella custodia della chitarra per pulirla, ma se cercate un’opzione più economica, una maglietta o un pannolino di stoffa funzioneranno altrettanto bene.

3. Prendete un vecchio spazzolino da denti per pulire il ponte e i tasti.

Dopo aver finito di lavorare con lo shammy, dovrete prendere un vecchio spazzolino da denti da usare per pulire il ponte e i tasti. Se avete deciso che lo spazzolino attuale non è più sufficiente per la pulizia dei denti, non buttatelo via! Potete dare una seconda vita al vostro spazzolino usandolo per pulire le scanalature della tastiera, in modo da eliminare lo sporco che si accumula su entrambi i lati dei tasti.

Gran parte di questo accumulo è dovuto alle cellule morte della pelle, il che significa che la maggior parte dell’accumulo si trova sugli accordi che si suonano più frequentemente. La pulizia della tastiera è più facile da eseguire quando non ci sono corde sulla chitarra, il che consente di raggiungere più facilmente la tastiera.

Non cercate di spazzolare le corde con lo spazzolino, perché potrebbe favorire un’usura più rapida delle corde. Assicuratevi che lo spazzolino non sia troppo bagnato o che non spruzzi acqua o altri liquidi sulla superficie della tastiera prima di procedere alla pulizia con il vecchio spazzolino.

4. Condizionare la tastiera.

Una volta terminata la pulizia, è necessario condizionare la tastiera. Con il passare del tempo, la sporcizia si accumula sulla tastiera, rendendo più difficile suonare. Dopo aver condizionato la tastiera, strofinatela con olio di limone per proteggerla da eventuali danni futuri.

Assicuratevi di non utilizzare un lucidante generico per mobili o lo stesso che usate per il corpo della chitarra, perché il legno del manico della chitarra è diverso da quello del corpo della chitarra e quindi deve essere trattato in modo diverso.

5. Usate il detergente giusto per la vostra chitarra.

Quando si puliscono le parti metalliche della chitarra, assicurarsi di prendere un detergente per vetri. Se state pulendo una chitarra elettrica, è probabile che il vostro strumento abbia molte più parti metalliche rispetto a una chitarra acustica.

POTREBBE INTERESSARTI  Guida alle chitarre elettriche acustiche e alle chitarre acustiche non elettriche

Con il detergente per vetri, è possibile eliminare qualsiasi traccia di sporco, grasso o residuo da queste parti metalliche. Procuratevi un panno e spruzzate il detergente per vetri sul panno; assicuratevi di non spruzzare il detergente per vetri direttamente sulla chitarra.

6. Usate un lucidante per chitarra solo quando è necessario.

Usate il lucidante per chitarra solo quando è necessario. Se sentite il bisogno di lucidare il corpo della chitarra dopo averla pulita, usate solo un polish specifico per chitarre.

Anche se i polish realizzati esclusivamente per le chitarre sono più costosi, questi polish non danneggiano la finitura della chitarra.

Assicuratevi di spruzzare il polish prima sullo straccio e poi di pulire la chitarra; non spruzzate il polish o altre sostanze umide direttamente sulla chitarra.

acoustic guitar cleaner

Inoltre, controllate che il panno utilizzato per pulire il corpo della chitarra sia diverso da quello utilizzato per pulire la tastiera. In questo modo si elimina la possibilità di contaminazione incrociata, sia da parte dello sporco e della sporcizia, sia da parte dei detergenti.

Quando fate acquisti, cercate un lucidante che si adatti alla finitura della vostra chitarra. Se avete una chitarra con finitura satinata o piatta, dovrete acquistare un lucidante diverso da quello che usereste per una chitarra con finitura lucida.

MusicNomad MN103 Guitar ONE All-in-1 Cleaner | Amazon

MusicNomad MN103 Guitar ONE Pulitore tutto in uno

La prima risposta in un solo passaggio per ottenere senza sforzo una lucentezza perfetta. Una lente d’ingrandimento ultra-sciolta, priva di striature e ad alta brillantezza, organicamente formulata per pulire, lucidare, incerare e proteggere le finiture lucide.

Guadagniamo una commissione se cliccate su questo link e fate un acquisto senza alcun costo aggiuntivo per voi

21/08/2023 06:29 GMT

Come potrebbe essere interessato a Come riverniciare correttamente la chitarra: Una guida passo dopo passo

7. Raschiate via il capotasto della chitarra.

Ora prendetevi questo tempo per raschiare il capotasto della chitarra. È probabile che sul capotasto della chitarra si siano accumulati polvere e cellule morte, che influiscono sulla suonabilità e sul suono della chitarra.

Ogni volta che si cambiano le corde, si dovrebbe cogliere l’occasione per pulire il capotasto della chitarra prima di procedere all’inserimento delle nuove corde. Se notate che c’è della polvere nella scanalatura in cui le corde si appoggiano al capotasto, il filo interdentale fa un ottimo lavoro per rimuovere i detriti.

Come conservare correttamente la chitarra

Prendersi cura della chitarra quando la si ripone è importante quanto pulirla. Riporre correttamente la chitarra quando non la si suona aiuta a prevenire eventuali danni allo strumento e a evitare l’usura dello strumento stesso. Prima di riporre lo strumento per tutto il giorno, è necessario:

Stringere le viti allentate.

Serrare le viti allentate. Mentre si suona lo strumento, tutte le vibrazioni che si verificano nello strumento possono allentare le viti e i bulloni della chitarra. Con il tempo, l’allentamento delle viti e dei bulloni può modificare il suono della chitarra e la facilità di suonare lo strumento. Assicuratevi di avere un piccolo kit di attrezzi per chitarra nella vostra custodia, in modo da poter stringere facilmente le viti allentate in caso di necessità.

Conservate la chitarra nell’ambiente giusto.

Assicuratevi di non riporre la chitarra in un ambiente umido, poiché la chitarra è composta da un legno sottile che può deformarsi facilmente, quindi qualsiasi tipo di condizione umida non è l’ideale per conservarla. Se vivete in un luogo umido, prendete in considerazione la possibilità di conservare la chitarra in un’area dotata di deumidificatore. Il luogo ideale in cui tenere la chitarra è quello in cui l’umidità relativa è compresa tra il 45% e il 55%.

Monitorate anche le condizioni di luce.

È bene tenere sotto controllo anche la luce e la temperatura a cui è esposta la chitarra. Cambiamenti drastici e costanti di luce e temperatura possono causare la rottura della finitura e un suo più rapido sbiadimento. Sebbene nessuno di questi fattori modifichi il suono dello strumento, indebolisce il legno della chitarra, rendendolo più facile da danneggiare.

Utilizzate il vostro set di bloccaggi per tenere la chitarra in posizione quando la riponete.

Utilizzate il vostro set di bloccaggi per le cinghie o acquistatene un paio se non ne avete. Se vi capita di suonare spesso la vostra chitarra con la tracolla, un set di blocca-tracolla farà miracoli quando si tratta di mantenere la vostra chitarra al meglio. Le cinghie si fissano alla cinghia della chitarra in modo che questa non si stacchi dalla trappola. Senza l’uso di blocchi per la cinghia, la chitarra potrebbe staccarsi dalla cinghia mentre si sta suonando, con il rischio di far cadere la chitarra.

Incidenti di questo tipo potrebbero danneggiare le finiture o incrinare il corpo della chitarra. I fermi per le cinghie sono piuttosto economici e possono essere acquistati in qualsiasi negozio di musica o di chitarre. Se sapete di dover suonare la chitarra con le cinghie, è meglio che compriate dei blocca-cinghie da usare quando suonate la chitarra.

Assicuratevi di tenere la chitarra in una custodia solida.

Guitar Cases and Gig Bags | Guitar Center

Custodie e borse per chitarra | Guitar Center

In parole povere, una custodia per chitarra elettrica o una gig bag è uno degli investimenti più importanti che possiate fare come musicisti per mantenere il vostro strumento nelle migliori condizioni possibili. Acquistala subito da Guitar Center!

Guadagniamo una commissione se fai clic su questo link ed effettui un acquisto senza alcun costo aggiuntivo per te.

Una volta terminato tutto questo, assicuratevi di tenere la chitarra in una custodia. Tenere la chitarra in una custodia (o in una gig bag) è il modo più efficace per tenere lo strumento al sicuro da qualsiasi elemento potenzialmente pericoloso. Anche se la chitarra è appesa a una parete o è collocata su un supporto, è sempre possibile che si danneggi. Una custodia rigida è il miglior contenitore in cui riporre la chitarra per evitare danni. Tuttavia, se non si dispone di una custodia rigida, una custodia morbida o una borsa da concerto sono più efficaci che lasciare la chitarra all’aperto ed esposta a potenziali pericoli.

how to keep your acoustic guitar clean

Che effetto ha l’umidità sulla mia chitarra?

Il corpo della chitarra acustica è costituito da legno sottile, che si altera facilmente quando è esposto a livelli di temperatura e umidità non costanti. È così importante mantenere la chitarra a un livello costante di umidità e temperatura che i produttori di chitarre, come Martin, mantengono i loro stabilimenti a un’umidità costante del 45%-55% e a una temperatura di 72-77 gradi Fahrenheit.

POTREBBE INTERESSARTI  Come scegliere le corde per chitarra giuste

Se la chitarra si allontana troppo da questi valori, potrebbe avere seri problemi. Un rapido aumento o abbassamento della temperatura (o una qualsiasi esposizione al freddo) può causare piccole crepe nella finitura della chitarra, definite “lacquer check”.

Per evitare questo problema, è possibile utilizzare un termometro e un igrometro per misurare l’umidità e la temperatura intorno alla chitarra.

Quanto più alta è l’umidità nella stanza in cui si trova la chitarra, tanto più questa si espanderà e si gonfierà, perché il contenuto di umidità dello strumento si espande. Se si espone la chitarra a un aumento graduale dell’umidità, in genere non si verificano danni permanenti allo strumento.

Se invece si espone la chitarra a un alto livello di umidità e a una temperatura elevata per un certo periodo di tempo, è possibile che la colla del ponte si indebolisca e che il ponte si stacchi dallo strumento.

In definitiva, l’obiettivo è proteggere la chitarra da rapidi cambiamenti di umidità. Se si posiziona la chitarra vicino a una qualsiasi fonte di calore secco, l’umidità intorno allo strumento si abbasserà molto più rapidamente di quanto non avvenga lasciando la chitarra da sola.

Se l’umidità del legno è costretta a ridursi in fretta, i pezzi di legno si restringeranno più velocemente degli altri, causando crepe e giunture aperte. Non lasciate lo strumento vicino a fonti di calore o su una parete dove potrebbe asciugarsi.

Durante i mesi invernali, non lasciate la chitarra appoggiata a un muro esterno, poiché il muro è più freddo dell’aria esterna, il che può provocare un conflitto di temperature tra il retro e la parte superiore della chitarra, con il rischio che si spacchino l’una con l’altra.

Se vi capita di lasciare la chitarra esposta a temperature rigide, lasciatela in una stanza dove possa riscaldarsi a temperatura ambiente mentre la chitarra è ancora nella custodia. In questo modo, il legno raggiunge la temperatura ambiente a un ritmo più costante, riducendo la possibilità di crepe nel legno o di screpolature nella finitura.

D’altro canto, se si sceglie di utilizzare un umidificatore per combattere i bassi livelli di umidità, occorre prestare la massima attenzione: tenere lo strumento a diretto contatto con l’umidità potrebbe infatti causare danni alla chitarra.

Per evitare queste situazioni, si consiglia di riporre la chitarra nella sua custodia quando non la si utilizza. I livelli di umidità sono molto più facili da controllare quando si lascia lo strumento in uno spazio ridotto.

Non allentate le corde dello strumento quando lo riponete per la giornata, a meno che non pensiate di riprendere in mano lo strumento per diversi mesi. Stringendo e allentando continuamente le corde, si rischia di rovinarne rapidamente il suono e la durata, con il rischio che si rompano più facilmente.

Quando riponete lo strumento, assicuratevi che non ci sia nulla sotto il capotasto della chitarra (dove si trovano i pioli per l’accordatura), perché se lo strumento è appoggiato sopra qualcosa può danneggiare il corpo e il manico della chitarra. Riponete la chitarra nel modo più uniforme possibile.

Come regolare il manico

Se avete notato che il manico della vostra chitarra è un po’ disallineato, vi proponiamo alcuni semplici passaggi per sistemarlo. Innanzitutto, guardate il manico della vostra chitarra dall’estremità della paletta.

Se vedete che il manico presenta delle pieghe o degli avvallamenti, cercate il bullone del truss rod, che di solito si trova all’interno della cassa armonica, proprio sotto il manico della chitarra, e usate una chiave a brugola per regolare il manico.

Non forzate mai e poi mai il truss rod se è stretto, ma se c’è un po’ di spazio per regolarlo, girate la chiave in senso orario se il manico è inclinato (quando il manico è più basso al centro rispetto alle due estremità). Se il manico è eccessivamente curvo (più alto al centro rispetto alle due estremità della chitarra), ruotatelo in senso antiorario.

Come abbassare l’action della chitarra

Prima di procedere alla regolazione dell’action della chitarra, assicuratevi che il manico sia regolato correttamente e allentate le corde per avere accesso alla selletta del ponte. Molte chitarre acustiche hanno una sottile sella di plastica che si collega al ponte della chitarra. Se le corde sono allentate, la selletta può essere rimossa facilmente.

Tuttavia, se avete problemi a estrarre la selletta dalla chitarra, utilizzate con cautela un paio di pinze per estrarre la selletta. Esaminate la sella alla ricerca di eventuali spessori (piccoli pezzi di plastica o di legno) e reinseritela. Accordate nuovamente le corde e controllate se l’action è diminuita.

Se non siete ancora soddisfatti dell’azione, togliete la selletta e carteggiate con cura piccole parti della selletta, finché l’azione non sarà conforme ai vostri standard. Non è necessario levigare molto per abbassare l’action; se si leviga troppo la selletta, la chitarra emetterà un rumore e un ronzio, cosa che non si desidera!

Come togliere i plettri dalla cassa armonica

Tutti i chitarristi acustici conoscono la fatica di perdere i plettri all’interno della cassa armonica. A un certo punto, non sapevo come togliere i plettri dalla mia chitarra acustica, così una volta mi sono ritrovato con 25 plettri incastrati dentro la chitarra! Non lasciatevi cadere nella mia stessa situazione, perché togliere i plettri dalla cassa armonica è facilissimo.

How to keep acoustic guitar picks clean

Tutto quello che dovete fare è capovolgere la chitarra, in modo che la buca sia rivolta verso il terreno. Scuotete la chitarra finché tutti i plettri non saranno usciti! Fate attenzione a non sbattere la chitarra contro qualcosa.

Conclusione

Prendersi cura della chitarra in modo corretto può essere complicato, per questo motivo abbiamo inserito una rapida tabella per farvi capire quali sono gli aspetti principali e più importanti per una corretta manutenzione della chitarra acustica.

DosNon fare
Riporre la chitarra in una custodia quando si è finito di suonareLasciare la chitarra esposta
Cambiare le corde ogni 2-3 mesiAspettare che le corde si rompano per metterne un’altra
Conservare la chitarra in una stanza con un livello di umidità e una temperatura costanteLasciare la chitarra in una stanza non ben isolata
Pulire le cordeTrascorrere mesi senza pulire lo strumento
Lavarsi le mani prima di suonareUsare il lucidante per mobili sullo strumento
Rivolgersi a un liutaio se si riscontrano problemi con la chitarra che non si riescono a risolvere o che non si capisconoCercate di risolvere tutti i problemi della vostra chitarra, perché in questo modo potreste danneggiarla.

Se si commette un errore nell’inserire un nuovo set di corde, se si danneggia accidentalmente la chitarra, se non si capisce come regolare l’action, è bene portare la chitarra dal proprio riparatore di fiducia o da un liutaio. È meglio pagare un po’ di soldi di tasca propria che danneggiare in modo permanente una chitarra che vi costerà centinaia o addirittura migliaia di dollari per sostituirla!

Michele Silvani